Residenza fiscale dal 2024
Residenza fiscale dal 2024: presenza sul territorio e domicilio legato alle relazioni personali e familiari

Il D.Lgs 209/23 ha apportato importanti cambiamenti al concetto di residenza fiscale in Italia, riscrivendo in parte le regole per individuare la residenza fiscale delle persone fisiche. L’obiettivo del decreto è quello di allineare il concetto di residenza ai principi e alle norme dell’Unione Europea, nonché alle Convenzioni contro le doppie imposizioni.

Nella nuova versione dell’articolo 2 comma 2 del Tuir, il legislatore ha finalmente posto l’accento su requisiti più sostanziali per determinare la residenza fiscale in Italia:

  • ha introdotto il concetto di presenza sul territorio;
  • ha ridimensionato la rilevanza formale dell’iscrizione dell’iscrizione anagrafica, che ammette ora la prova contraria del contribuente;
  • ha riscritto la nozione di domicilio, richiamando unicamente alle relazioni personali e familiari della persona (la precedente nozione di domicilio faceva riferimento al luogo in cui la persona ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi)

Inoltre, la nuova formulazione dell’articolo ha richiamato per la prima volta le cosiddette “frazioni di giorno”, citate, fino a questo momento, solo nel paragrafo 5 del Commentario all’articolo 15 del modello OCSE in relazione al metodo della presenza fisica.

Di conseguenza, dal 1° gennaio 2024 “Ai fini delle imposte sui redditi si considerano residenti le persone che  per  la  maggior parte del  periodo  d’imposta,  considerando  anche  le  frazioni  di giorno, hanno la residenza ai sensi del codice civile o il domicilio nel territorio dello Stato ovvero sono ivi presenti.
Ai fini dell’applicazione della presente  disposizione, per domicilio si intende il luogo in cui si sviluppano, in via principale, le relazioni personali e familiari della persona.
Salvo prova contraria, si presumono altresì residenti le persone iscritte per la maggior parte del periodo di imposta nelle anagrafi della popolazione”.

 

Carlotta Moras